Apri la scheda completa
Apri la scheda completa
Apri la scheda completa
Apri la scheda completa
Apri la scheda completa
Apri la scheda completa

ALTRI PRODOTTI

 
Miele integrale, Olive sott'olio, Patè di olive, Olio extravergine di oliva, Grappa di vinaccia di Groppello.
 

 

IL GARDA CLASSICO

La Zona
Lungo la sponda del lago di Garda, una corona di colline parte da Pozzolengo e raggiunge Limone: è questa l’area coperta dal più importante Doc della provincia di Brescia.
Ampie zone verdi, oggi ancora incontaminate, un paesaggio sereno e suggestivo punteggiato di antichi castelli medioevali e ville, una forte luce che piove dal cielo e

quella non meno importante riflessa dall’acqua del lago: ecco l’ecosistema in cui maturano i grappoli d’uva dai quali si ottengono i vini a Denominazione di Origine Controllata Garda Classico.

La Terra e il Clima
Le tormente idrogeologiche, che hanno creato il profilo della zona del Garda Classico, pare si siano divertite nel determinare una varietà di terreni e di microclimi, rapidamente cangianti lungo le direttrici dei quattro punti cardinali.
Della loro conoscenza il moderno viticoltore ha fatto tesoro autodisciplinandosi nel piantare la vigna solo sulla collina e ad altitudini non superiori a 350 metri sul livello del mare.Comune a tutta l’area una terra singolare e non piu’ di tanto avara, un clima temperato che stimola la vite a dare il meglio di sè.

I Vitigni
La gamma dei vitigni del Garda Classico, ricca e variegata, rappresenta una curiosa cerniera di congiunzione tra vitigni autoctoni e vitigni importati dalle vicine regioni o addirittura dall’estero. Tra quelli a bacca nera i piu’ coltivati sono Groppello, Sangiovese, Marzemino e Barbera, mentre tra quelli a frutto bianco predominano il Riesling italico e il Riesling renano.

L’Uomo
Che nella zona del Garda Classico il vino viene bene lo si sapeva dall’antichità: Virgilio, Strabone, Svetonio e Plinio non risparmiarono complimenti e i monaci del celebre convento S.Giulia di Brescia non ebbero sufficiente forza d’animo per sottrarsi alla tentazione di possedere più di una vigna nel comprensorio gardesano. Viticoltori ed enologi di oggi null’altro fanno se non verificare, alla luce delle loro competenze e conoscenze, il rispetto rigoroso delle migliori tradizioni.

 
Scrivici !
 
s